Procedure e controlli

Il Modello di Organizzazione, in ottemperanza alle linee guida formulate da Confindustria aggiornate a Settembre 2014, prevede un sistema di procedure e controlli finalizzato a ridurre il rischio di commissione dei reati previsti dal D.lgs. 231/2001 e si compone di una parte generale e di parti speciali che descrivono, per singolo processo sensibile, il sistema di procedure e controlli applicati dalla Società.

Organismo di vigilanza

Al fine di svolgere il compito di promuovere l’attuazione efficace e concreta del modello, anche attraverso il controllo dei comportamenti aziendali nell’area sensibile, avendo un’informazione costante sulle attività rilevanti,a suo tempo è stata istituita la funzione dell’Organismo di Vigilanza, sempre in ottemperanza a quanto previsto dal D.LGS 231/2001. Con delibera del Consiglio di Amministrazione del 18.11.16, il Modello di Organizzazione e il Codice Etico sono stati oggetto di revisione, alla luce anche degli ultimi importanti reati introdotti dal D.LGS 231/01.

Altri documenti

Parte generale: Modello di Organizzazione e Gestione INALCA S.p.a.
Parti speciali:

  1. Reati contro la Pubblica Amministrazione
  2. Reati societari
  3. Modello ex Art. 30 D.lgs 81/08 – Salute e sicurezza sui luoghi di lavoro
  4. Reati di contraffazione e delitti contro l’industria e il commercio
  5. Reati ambientali
  6. Reati di ricettazione, riciclaggio, impiego di denaro, beni o utilità di provenienza illecita, nonché autoriciclaggio
  7. Reati di criminalità organizzata